9.12.05

Oggi il nostro amato Presidente della Repubblica Italiana compie gli anni.
Lo sapevate?
No?
Allora v'invito a leggere, tutti insieme e ad alta voce, le righe dense di significato che seguiranno:

AUGURI PRESIDENTE!


Bene.
Ora, tralasciando l'ovvia considerazione che certi uomini dovrebbero dedicarsi soltanto alla cura dei nipotini, possiamo parlare di cose serie.

La vostra Undine, in questa giornata stranamente fredda (in fondo siamo solo in dicembre), capita sul sito web de Il Resto del Carlino. Non chiedetemi come ci sono finita, o vanificherete i risultati raggiunti dopo anni di psicoterapia.
Guardo con attenzione la homepage e finisco su un link: 'Allarme stupri: che fare?'.

'Sembra interessante' mi dico.
Ipotizzo si tratti di un forum, con gli interventi dei soliti celoduristi padani (il direttore della Padania ieri sera se l'e' guardate ben benino le brasiliane), ma mi aspetto di trovare opinioni moderate, proposte interessanti e degne di nota.

No. E' ancora meglio.

Un sondaggio che sollecita lo spirito critico dei lettori.

Tre le soluzioni. La prima banalissima e quasi mai applicata (troppo noiosa per qualcuno). Le rimanenti sono lampi di genio, autentiche epifanie nel gia' brillante orizzonte intellettuale e morale del lettore del Carlino.

-Pene piu' severe
-Risolvere la piaga dell'immigrazione clandestina
-Illuminare le zone piu' a rischio delle citta'

Lo so, lo so: tre soluzioni sono poche, simili delitti contro la persona vanno affrontati in modo meno riduttivo e superficiale.

Me ne vengono in mente altre.

-Andare a stanare tutti i clandestini e regalare loro una bambola ergonomica (realizzata in materiale molto simile alla pelle umana)
-Illuminare meglio i luoghi pubblici gia' illuminati. I parchi? Accendiamo i lampioni anche di giorno
-Vietare alle donne di camminare da sole, di indossare roba scollata, di vestirsi in modo 'scosciato'.
-Lanciare un sondaggio sul web per stupratori (potenziali e non) e chiedere loro quali sono le zone piu' a rischio della citta'.

Segnalate le soluzioni.
Il vostro contributo puo' essere importante e non fate i ritrosi: se ci sono riusciti i giornalisti e i lettori del Carlino, potrete farcela anche voi.

35 commenti:

munchhausen ha detto...

Io su queste cose sono piuttosto intollerante.
Dunque la pena di morte non è applicabile, ed è inutile, insomma una volta morto, come vuoi che uno stupratore capisca di aver sbagliato e si redima?
Il carcere a vita è troppo poco.
Io propongo dunque il carcere a due vite ovvero il reo va in galera, e con lui, ci va pure sua moglie, o il parente più prossimo.
Se il folle reiterasse il reato, poi, si arriverebbe a tutta l' intera famiglia in prigione, tanto che si potrebbe mettere pure il cognome dinnanzi alla cella.
Il fatto di finire in carcere con moglie e figli, secondo me è il più forte deterrente che ci sia: la condanna per tutta la vita a delle terribili scenate rancorose.

Anonimo ha detto...

Ho una proposta concreta e fattibile: non comprare il resto del carlino. Sarebbe un atto di boicottaggio civile di certa stampa pornografica.
Un saluto
Zadig

Ed ha detto...

Io dico la due.
Ho vinto qualche cosa? :-D

Zenzero ha detto...

La soluzione è piuttosto semplice: la cintura di castità. Le chiavi potrebbe tenerle in custodia la persona che esercita la patria potestà. Il padre se minorenne, il marito se maritata, il sindaco od il parroco se la donna in questione è senza parenti prossimi. Naturalmente ci sarebbe da risolvere il problema della fellatio ma credo che si potrebbero adattare a tal uopo vari tipi di museruola dotate anch'esse di serratura a prova di scasso. Per le mani...forse dei pratici guanti in neoprene senza le dita. Per finire, sul tutto, un bel burka in stile afgano, nero naturalmente.

Saluto.

SI-FA-SI ha detto...

Undine..No! Il sito del Resto del Carlino proprio no!..Ragazza masochista...
Fa davvero effetto leggere che dei "giornalisti" si prendano la briga di scrivere concetti e soluzioni cosi' illuminanti...Che bel paese...
Cmq la mia favorita e' illuminare meglio la citta'..Davvero un colpo di genio..Magari distribuire in ogni area critica dei bei riflettori da stadio...
Ma vuoi mettere la differenza e il colpo d'occhio?

SI

Dblk ha detto...

Secondo me un sondaggio potrebbe avere delle risposte. Ps: adesso temo i bravi! Ciao, Dblk

Undine ha detto...

@Munnchausen: mi sono spesso chiesta quale sia la pena adatta a uno stupratore. Non so rispondermi, non l'ho trovata. Non esiste pena in grado di fargli capire come si sente una vittima di violenze sessuali. Non c'è. Ma la tua proposta non mi dispiace.

@Zadig:innanzitutto grazie per la visita. I lettori del Carlino lo comprano perchè è così. Pornografico. Io sono capitata sul sito per accrescere le mie conoscenze di antropologia. ;)

@Zenzero: non male la tua proposta. L'idea di affidare la chiave al parroco del paese mi stuzzica. Siamo sicuri che qualcuno non se ne approfitterebbe?

@Ed: ahimè, non hai vinto niente, ma potrai dire di aver dato il tuo contributo a questo sondaggio. Devi esserne fiero. :)

@Silvia: infatti l'illuminazione della città scoraggia gli stupratori. Si dice addirittura che la luce di certi lampioni inibisca la libido, altro che castrazione chimica!
Stamattina prima di andare a lavorare sono andata a prendere il mio caffè d'orzo in tazza piccola. Unica lettura disponibile: il Carlino. Tornata a casa ho pensato di visitarne il sito per riderne come faccio di Studio Aperto. E il post è venuto da solo.
Masochista? Sì!

@Dblk: i miei sicari hanno deciso di lasciarti stare per questo weekend. :)

Anonimo ha detto...

l'anonimo zadiga ha ragione (alternativo.splinder.com)

zed ha detto...

Non sapevo che Il resto del carlino avesse un inserto sulle barzellette, quasi quasi quando sono triste lo leggo, almeno mi faccio due risate.

jack on fire ha detto...

secondo me, e credo qui di interpretare la maggioranza delle opinioni maschili, vergognose di venire a galla, siete voi donne a sbagliare.

un uomo ha normalmente il testosterone a livelli stratosferici. se voi lo provocate andando in giro vestite non proprio da suore che volete da noi?

chiuse in casa dovete stare! a fare la calzetta!!!!

castrazioni chimiche? illuminazione potenziata? ma che roba è??!!??

l'uomo è slegato dal concetto di colpa...

ps
fanno bene i musulmani..

Cilions ha detto...

Secondo me riaprire le case chiuse potrebbe aiutare!
Con una mossa si risolverebbero molti problemi...

PS: jack on fire, ora capisco perchè ti hanno dato fuoco! Io sono un uomo che rispetta le donne...

capemaster ha detto...

propongo i sicari per jack on fire :)

jack on fire ha detto...

I am like Jack, I am from southern land
I'm holding your happiness in my hand
the sun behind me is a sexual red
and all your bounty-hunting ghosts are dead

I am like Jack and I tell you this
I will be your lover and exorcist
In the stillness of the mosquito sunset
you will make love to me to your very best

Hey, hey, I'm a Jack On Fire
hey, hey, your lips kiss Jack on Fire

Way back in the Indian days
nothing could drive the heat away
drive the search and murder of lost enemies
drive deep into what is never seen

And like Jack, there is a heat to the fight
like a moth detects a heat to the light
and like Jack, I will covet everything that is you
because, the heat in you will temporarily do

Hey, hey, I'm a Jack On Fire
hey, hey, your lips kiss Jack on Fire

(noise)

When you fall in love with me
we can dig a hole by the willow tree
then, I will fuck you until you die
bury you and kiss this town goodbye,

it will be unhappy, it will be sad
but, it will be understood that I am BAD!
so don't you go and lie to me
'cause everyday is judgement day with me

valentina ha detto...

Concordo con zenzero per la cintura di castità e poi piano piano anche il burka.
Altrimenti si potrebbero rinchiudere le donne dentro casa e far uscire solo i testosteroni che si violenterebbero a vicenda :)

SI-FA-SI ha detto...

Cilions mi hai letto nel pensiero..Penso anch'io che riaprire le case chiuse potrebbe essere un'idea...E cmq " i testosteroni che si violentano a vicenda" e' una trovata geniale V:-D
Jack on Fire non si giustifica se non nella sua negazione...Provocazione e basta, senno' scateniamo la caccia all'uomo!!

mascia ha detto...

In Afghanistan hanno risolto : buka x tutte...

jack on fire ha detto...

per si-fa-si...

io mi giustifico da solo perchè per me dire quel che ho scritto è normale mentre per te non lo è.

ma dato che quei pensieri sono parte di me ed io mi ritengo uno normale ecco che automaticamente riesco a giustificarmi.

le normalità hanno confini molto labili...

ps
ih ih ih (tentativo di trasmettere risata sardonica mista alla volontà di mostrare gli angoli della mia bocca piegatisi a dismisura verso l'alto mentre gran parte dei denti dell'arcata superiore si palesano alla vista)

SI-FA-SI ha detto...

E' proprio perche' per te "sarebbe " normale che esiste il problema...Al di la della canzoncina folkloristica un po' irish-dark, ritenersi normale non ti fa tanto onore, credimi..
Se la normalita' e' appunto quello che abbiamo intorno con tanta grettezza e incapacita' di dialogo, beh, il concetto di essere normale e' proprio cio' che ci devastera'. Io non sono normale, e forse per questo riesco ad andare al di la' del mio naso...
E poi lo dici te: ti giustifichi da solo, ti senti normale e vai avanti come fa la maggior parte della gente oggi, in modo anonimo e con luoghi comuni desueti dal tempo di mia nonna..
Cerca un po' di anormalita' Jack...

SI

jack on fire ha detto...

per si-fa-si

ahahahahahahahhaha....

appunto. hai capito proprio tutto! brava! (e adesso non sono sarcastico, giuro)

secondo te quello che ho scritto descrive al meglio quello che penso io in realtà?

è qui che ti sbagli. per me, come pure per te, il contrario di quello che ho scritto è la via migliore, o almeno spero/iamo sia quella, da intraprendere al fine di risultare più coerenti con noi stessi, più solidali, più etici, più giusti e via dicendo...

il fatto è che sulla terra siamo una moltitudine di gente che pensa, non-pensa, crede di pensare (io mi inserisco nell'ultima categoria). per questo il concetto di normalità è molto labile e dipende da chi viene enunciato.

per un laico è normale fare sesso con la/il proprio partner in ogni momento della giornata. per unn cattolico no. e questo è solo uno dei milioni di esempi che posso farti in proposito.

ma il fine ultimo del mio discorrere era cercare di far capire che l'uomo è un monumento all'istinto, al primordiale. certo ovviamente lo faccio in maniera talmente sintetica che può sfuggire il reale nesso di quanto blatero e, addirittura, posso causare incomprensioni.

ripeto:
purtroppo la società moderna crea questi mostri e li amplifica. in realtà gli stupri ci sono sempre stati, da quando l'uomo si è organizzato in società. il problema è che in diecimila anni di storia l'uomo non si è evoluto. e noi oggi siamo circondati da tecnologie fasulle che non fanno altro che amplificare la nostra voglia di ritornare al primordiale, ad una voglia sviscerale di tirar fuori tutti i nostri istinti e di risultare quanto più "animaleschi" possibile.

è un concetto di "potere" e quindi di "controllo". ora va a spiegare che il potere e il controllo sono concetti ideali, illusori...

tornando alla "canzoncina" come la definisci tu (per me è un "pezzettone" eccezionale ma si sa, i gusti son gusti, e i gun club non tutti li digeriscono) non è folklore irish-dark (oddio, non ho mai ascoltato irish-dark e non so proprio che cos'è).

ma la chiave di lettura di quella canzone è proprio quella che non hai colto tu. è una presa per il culo. è satira.

vengo dal sud. sono a priori considerato "volgare" e rozzo. incapace di esprimere emozioni o pensieri. io provengo da una regione che nel '48 ha fatto vincere la monarchia al referendum. quella canzone è la risposta profetica, e s'intitola proprio Jack On Fire!

jack on fire ha detto...

per si-fa-si

ahahahahahahahhaha....

appunto. hai capito proprio tutto! brava! (e adesso non sono sarcastico, giuro)

secondo te quello che ho scritto descrive al meglio quello che penso io in realtà?

è qui che ti sbagli. per me, come pure per te, il contrario di quello che ho scritto è la via migliore, o almeno spero/iamo sia quella, da intraprendere al fine di risultare più coerenti con noi stessi, più solidali, più etici, più giusti e via dicendo...

il fatto è che sulla terra siamo una moltitudine di gente che pensa, non-pensa, crede di pensare (io mi inserisco nell'ultima categoria). per questo il concetto di normalità è molto labile e dipende da chi viene enunciato.

per un laico è normale fare sesso con la/il proprio partner in ogni momento della giornata. per unn cattolico no. e questo è solo uno dei milioni di esempi che posso farti in proposito.

ma il fine ultimo del mio discorrere era cercare di far capire che l'uomo è un monumento all'istinto, al primordiale. certo ovviamente lo faccio in maniera talmente sintetica che può sfuggire il reale nesso di quanto blatero e, addirittura, posso causare incomprensioni.

ripeto:
purtroppo la società moderna crea questi mostri e li amplifica. in realtà gli stupri ci sono sempre stati, da quando l'uomo si è organizzato in società. il problema è che in diecimila anni di storia l'uomo non si è evoluto. e noi oggi siamo circondati da tecnologie fasulle che non fanno altro che amplificare la nostra voglia di ritornare al primordiale, ad una voglia sviscerale di tirar fuori tutti i nostri istinti e di risultare quanto più "animaleschi" possibile.

è un concetto di "potere" e quindi di "controllo". ora va a spiegare che il potere e il controllo sono concetti ideali, illusori...

tornando alla "canzoncina" come la definisci tu (per me è un "pezzettone" eccezionale ma si sa, i gusti son gusti, e i gun club non tutti li digeriscono) non è folklore irish-dark (oddio, non ho mai ascoltato irish-dark e non so proprio che cos'è).

ma la chiave di lettura di quella canzone è proprio quella che non hai colto tu. è una presa per il culo. è satira.

vengo dal sud. sono a priori considerato "volgare" e rozzo. incapace di esprimere emozioni o pensieri. io provengo da una regione che nel '48 ha fatto vincere la monarchia al referendum. quella canzone è la risposta profetica, e s'intitola proprio Jack On Fire!

jack on fire ha detto...

per si-fa-si

ahahahahahahahhaha....

appunto. hai capito proprio tutto! brava! (e adesso non sono sarcastico, giuro)

secondo te quello che ho scritto descrive al meglio quello che penso io in realtà?

è qui che ti sbagli. per me, come pure per te, il contrario di quello che ho scritto è la via migliore, o almeno spero/iamo sia quella, da intraprendere al fine di risultare più coerenti con noi stessi, più solidali, più etici, più giusti e via dicendo...

il fatto è che sulla terra siamo una moltitudine di gente che pensa, non-pensa, crede di pensare (io mi inserisco nell'ultima categoria). per questo il concetto di normalità è molto labile e dipende da chi viene enunciato.

per un laico è normale fare sesso con la/il proprio partner in ogni momento della giornata. per unn cattolico no. e questo è solo uno dei milioni di esempi che posso farti in proposito.

ma il fine ultimo del mio discorrere era cercare di far capire che l'uomo è un monumento all'istinto, al primordiale. certo ovviamente lo faccio in maniera talmente sintetica che può sfuggire il reale nesso di quanto blatero e, addirittura, posso causare incomprensioni.

ripeto:
purtroppo la società moderna crea questi mostri e li amplifica. in realtà gli stupri ci sono sempre stati, da quando l'uomo si è organizzato in società. il problema è che in diecimila anni di storia l'uomo non si è evoluto. e noi oggi siamo circondati da tecnologie fasulle che non fanno altro che amplificare la nostra voglia di ritornare al primordiale, ad una voglia sviscerale di tirar fuori tutti i nostri istinti e di risultare quanto più "animaleschi" possibile.

è un concetto di "potere" e quindi di "controllo". ora va a spiegare che il potere e il controllo sono concetti ideali, illusori...

tornando alla "canzoncina" come la definisci tu (per me è un "pezzettone" eccezionale ma si sa, i gusti son gusti, e i gun club non tutti li digeriscono) non è folklore irish-dark (oddio, non ho mai ascoltato irish-dark e non so proprio che cos'è).

ma la chiave di lettura di quella canzone è proprio quella che non hai colto tu. è una presa per il culo. è satira.

vengo dal sud. sono a priori considerato "volgare" e rozzo. incapace di esprimere emozioni o pensieri. io provengo da una regione che nel '48 ha fatto vincere la monarchia al referendum. quella canzone è la risposta profetica, e s'intitola proprio Jack On Fire!

Prof.Spalmalacqua ha detto...

Io proporrei alle donne di dotarsi di una foto di Rosi Bindi.
In caso di stupro estrarla velocemente e mostrarla al violentatore come un crocefisso verso un indemoniato.
La perdita della libido è istantanea.
Prof.Spalmalacqua

kela ha detto...

grazie davvero per il supporto con la fulvia. :-)

SI-FA-SI ha detto...

Ora, vabbe' perorare con energia la propria idea,ma postare triplo mi sembra eccessivo Jack!!
Mi fa piacere sapere con certezza che non sei dall'altra parte della barricata; fai perlomeno una faccetta che sorride quando affermi il contrario di cio' che pensi, almeno si sa come reagire:-)
Immaginavo la tua goliardia, ma sempre meglio essere sicuri..
Il termine "canzoncina" non era dispregiativo, forse troppo slang toscano in un contesto sbagliato, faccio ammenda..
A risentirsi without fire:-)

SI

jack on fire ha detto...

per si-fa-si

perdona la mia incompetenza tecnica, cliccando una volta su pubblica commento non succedeva niente così ho peggiorato le cose ri-cliccando più volte.

non volevo risultare presuntuoso.

chiedo scusa a tutti!

se mettessi faccettine sorridenti perderei il gusto di vedere le reazioni dei commentarii...

non ti preoccupare per le ammende. i gun club sono tra le cose per le quali vale la pena ascoltare un po' di musica almeno per me... sentir definire "canzoncine" quello che hanno fatto più di venti anni fa mi sembrava riduttivo, "tutto qua..."

ciao

SI-FA-SI ha detto...

Rimanendo fedele al tuo stile appunto goliardico, hai ragione; che gusto c'e' a mettere faccette esplicative, quando invece puoi scatenare un casotto:-)
Non conosco i Gun Club, ignoranza mia; provvedero' a informarmi dato che la musica, in special modo quella fatta bene, penso sia davvero linfa vitale per tutti noi.
Grazie dell'info,
ti faro' sapere,

SI

capemaster ha detto...

OT

ma Undine che fine ha fatto??

sapete niente? Io gli ho spedito una mail ma non mi ha risposto... voi sapete qualcosa??

Alex ha detto...

@Capemaster: Undine è parecchio impegnata e non ha nemmeno il tempo di accendere il PC.
Non appena avrà un minuto, son sicuro che si rifarà viva.

SI-FA-SI ha detto...

Mi stavo chiedendo la stessa cosa, ma il mistero e' stato svelato, grazie Alex!
Salutacela e dille che ci manca:-)

SI

Mr. Diego ha detto...

Infatti mi ero preoccupato anch'io...
Undy torna presto! ;-D

zed ha detto...

Anche io!

Dblk ha detto...

Ci eravamo preoccupati un po' tutti. Ciao, Dblk

Alex ha detto...

Undine ringrazia per i saluti.
Sono sicuro che tra poco tornerà.

Medo ha detto...

ma sei morta? fatti viva.

Undine ha detto...

Ragazzi!!!!!!
Rieccomi, più vispa che mai!

@Jack on fire: saro' terra-terra, saro' gia' sazia di cene pantagrueliche con parenti e amici, sara' che ho fumato troppo e ragionato poco, ma non so spiegarmi perche' sia necessario intervenire in un blog affermando piu' volte il contrario di cio' che si pensa.
La tua voleva essere una provocazione... chiaro. Io mi permetto d'interpretarla anche come un elemento che disturba la ricezione del messaggio e la comunicazione.