9.3.06

Misteri emiliani...

Enrico Aimi, il legale dei tre carabinieri accusati di aver malmenato un immigrato extracomunitario nella citta' di Sassuolo, ha visionato il filmato che tutti conosciamo e concluso che :

1) il video riprende le fasi concitate di un arresto
2) Idrissi non era ancora sotto custodia
3) i pugni sono stati scagliati su una mano dell'immigrato (che aveva afferrato una delle manette ed e' noto che tre membri delle forze dell'ordine poco possono nei confronti di un uomo ubriaco)
4) non c'e' stato alcun salto su Idrissi (steso a terra), perche' il carabiniere si e' alzato ed e' atterrato sull'asfalto (in fondo c'e' un piccolo bimbo saltellante in ciascuno di noi)
5) il dettaglio del calcio alla caviglia va analizzato, ma occorre considerare il momento particolarmente difficile dell'arresto (come arrestare, in tre, un uomo nudo e ubriaco steso a terra?)


Sempre a Sassuolo, stamattina, gli onorevoli Tommaso Foti e Enzo Raisi, i senatori Stefano Morselli ed Alberto Balboni, si sono recati per visitare il quartiere Braida, realta' balzata agli onori della cronaca in seguito all'episodio che ha visto coinvolti Idrissi e tre carabinieri. Hanno voluto rendersi conto personalmente della situazione e ascoltato i racconti dei cittadini, sostenendo la necessita' di usare il pugno di ferro in simili casi di violenza.

E ora, miei amici blogger, e' il momento dell'indovinello... non complesso quanto quello posto dalla Sfinge, ma altrettanto stuzzicante.

Cosa hanno in comune Enrico Aimi e i deputati sopracitati?

a) la passione civile e la disinteressata partecipazione ai problemi della cittadinanza sassolese

b) un vizio incofessabile: bevono l'acqua dal collo della bottiglia

c) l'appartenenza ad Alleanza Nazionale

Ammetto che e' difficile, io stessa mi sono scervellata per qualche ora per risolvere l'enigma, ma sono certa che voi ci riuscirete piu' velocemente e brillantemente della sottoscritta.

16 commenti:

capemaster ha detto...

ma della manifestazione dei Druidi Lombardi vogliamo parlarne?

Che schifo. La stessa gente ha avuto lo STESSO atteggiamento per i fatti di Genova, e non parlo di Giuliani, ma della Diaz.

munchhausen ha detto...

Quando ci sono episodi di squadrismi in atto, gli esponenti di Alleanza Nazionale accorrono subito sul posto, per assicurarsi che tutto sia stato fatto bene. Bisogna capirli, d' altronde ne hanno il copyright.

zed ha detto...

d) un altro vizio inconfessabile: bevono il "vino" dal collo della bottiglia

:)

artemisia ha detto...

La risposta giusta è a), senza alcun dubbio.

miss quarrel ha detto...

Il comportamento di quei 3 carabinieri è assolutamente deplorevole, e questo "a prescindere" dalla gravità dell'antefatto, che noi non conosciamo.

Mi pare, infatti, che anche uno dei tre "carramba" se ne sia uscito con 8 giorni di prognosi (quindi il "povero ubriacone" forse un po' pericoloso lo era), e mi pare anche che il filmato sia "parziale", nel senso che guardandolo non si può obiettivamente giudicare come si è sviluppata la vicenda perchè manca la parte che precede il momento in cui Idrissi si trova/si butta/lo lanciano a terra (le eventuali provocazioni, resistenze, insomma tutto quello che può aver "accalorato" gli animi dei protagonisti..se ciò che ci raccontano corrisponde a verità, infatti, pare che inizialmente ci fosse un solo carabiniere che poi chiama "rinforzi").

Detto questo, sono la prima a condannare quei 3 deficienti nel momento in cui si sono accaniti su un "inerme" (?), ma penso che le generalizzazioni su polizia di stato = squadrismo fascista = "cattivi" non servano a cogliere il punto della situazione che attiene al comportamento di "individui" sottoposti a forme di idiozia congenita ma anche ad una forte esasperazione.

Il mio compagno è ispettore della GdF, si è occupato di antimafia, antiterrorismo, antidroga e compagnia bella, e una volta, nel tentativo di disarmare un immigrato che era già stato circondato (pistole puntate a terra, non puntate contro) e che poteva solo arrendersi e consegnargli l'arma, si è beccato una coltellata nello stomaco e quasi ci ha rimesso la vita. Che devo dire, che il povero immigrato (che poteva essere anche un delinquente italiano qualsiasi, non faccio distinzioni), piccino, s'è fatto prendere dal panico e quindi bisogna capire che gli può essere sfuggito il coltello dalla mano e che in quel momento prima dell'ambulanza per l'ispettore, dovevano chiamare i servizi sociali per lui e il suo trauma? Ma andiamo! Se fossi stata lì e avessi avuto le capacità fisiche, mi ci sarei scagliata contro e probabilmente ci avrei anche rimesso, ma il sangue al cervello mi ci sarebbe andato!

Ma io sono una normale cittadina, le forze dell'ordine dovrebbero avere più freddezza a gestire situazioni simili. Sono perfettamente d'accordo e, infatti, per la cronaca, il delinquente in questione è stato arrestato e nessuno gli ha torto un capello ed è stato rimpatriato.

Di situazioni simili, però, dove a rimetterci la buccia è solo uno di questi ragazzi (normali, non gli "esaltati" o i "mangiapane a tradimento", che pure ci sono e anche tanti) che gira per strada e che per 1.000 Euro al mese ha la responsabilità di un'arma e del suo uso, e magari come sbaglia viene bastonato dalla società e rinnegato dallo stato, magari proprio uno di questi ragazzi decorati con medaglie al "valor civile" (non militare, attenzione, non perchè hanno "ammazzato" qualcuno, ma semmai perchè l'hanno "salvato"), di uno così non se ne parla mai, chissà perchè, forse perchè si pensa che per difendere l'operato delle forze dell'ordine, o anche solo parlarne bene o giustificare reazioni "umane", si debba per forza essere "fascisti o squadristi"?? Mah..io non mi sento né fascista, né squadrista ma difendo la polizia di stato: è così vergognoso dire "esprimo la mia solidarietà per le forze dell'ordine"? E' così da idioti avere fiducia nel fatto che non si tratta solo di esaltati? E' così "fuori moda"?

I politici di turno, poi, lasciamoli perdere: nella fattispecie svolgono il proprio ruolo di caccia-voti in una realtà sociale dove il cittadino vuole solo sentirsi dire "vi proteggeremo a spada tratta", lo sappiamo tutti che è fuffa politica, non c'è manco bisogno di parlarne.

D.


PS: scusate, mi sono accalorata pure io.

contevico ha detto...

Ma la risposta b).......naturalmente.
L'accendiamo?

contevico ha detto...

Quarrel non è accettabile il comportamento di chi dice "condanno il comportamento dei tre carabinieri, ma.......".
Non c'è "ma" che tenga.
Per i colpevoli di reati c'è la legge e il carcere.
Non ci possono essere i salti sulla pancia.
Tranne che a Guantanamo o a Abu Ghraib.

miss quarrel ha detto...

Contevico, non mi sento chiamata in causa dalla tua affermazione perchè "io condanno in pieno il comportamento dei 3" MA segnalo che è inaccettabile la generalizzazione unilaterale che spesso si fa contro chi è chiamato a garantire l'ordine pubblico, e non mi sembra di cadere in contraddizione solo perchè ho usato un "MA".

Le frasi ad effetto e la retorica hanno fatto il loro tempo, ai miei occhi.

artemisia ha detto...

Mi sa che ci stiamo accalorando un po' fuori tema. Il tema del post di Undine infatti era (credo) la strumentalizzazione giuridica (comprensibile in un legale di parte) e politica di un fatto che - siamo credo tutti d'accordo - di per sè è deplorevole.
Undine non commenta il fatto in sè, ma l'uso che ne è stato fatto. Punto importante.

Comunque,siamo d'accordo che, comunque la si giri, non si picchiano le persone per arrestarle. Io credo che le forze dell'ordine di un paese rispecchino la composizione di una società, con la stessa percentuale di idioti e di persone perbene che c'è in tutte le altre categorie lavorative. Credo che sia una categoria sottopagata ed esposta a rischi notevoli. Credo che non venga messa in condizioni di fare un buon lavoro da una classe politica inetta, demagogica e incapace di affrontare i problemi sociali (seri, serissimi) se non con la repressione e la criminalizzazione ad oltranza.

Detto questo, l'episodio in sè (e non solo le reazioni che ha provocato) è e resta inaccettabile e vergognoso. Senza criminalizzare nessuno, neanche gli agenti, è un sintomo gravissimo di una situazione che sta sfuggendo di mano, e non serve ammanettarla.

Charlie SottoLaPioggia.net ha detto...

mmmm... la B) .. ho vinto qualcosa?

Fabio Artigiani ha detto...

- Un carabiniere salta a pié pari su un marocchino denudato e disteso a terra. Togliamo le etichette: un uomo salta a piè pari su un uomo denudato e disteso a terra.
- A Lione, alcuni personaggi appartenenti alla destra francese preparano zuppe per i poveri a base di maiale, così islamici ed ebrei ne restano fuori (selezione naturale?).
- Il Presidente Pera scrive un manifesto-barricata (www.perloccidente.it) per tutti i cattolici che sentono attaccate le loro radici da questo mondo così poco cattolico, così poco civile.
- Il Papa dice che chi vota i partiti anti-embrione è un complice di omicidio: non fa una grinza, dal suo personale punto di vista.

Questione di identità? Davvero? Dov'è il confine tra identità, opportunismo politico, potere, autosuggestione, suggestione somministrata, ignoranza?

C'è chi manda messaggi attraverso i media (come faccio io ora con internet); ci sono i media che veicolano, spesso filtrano, distorcono ad arte; ci sono gli utenti. E tutti siamo un po' tutti e tre. Ma mi interessa responsabilizzarmi come utente. I messaggi arrivano, ma la mia testa elabora, filtra, distorce anche ad arte, spesso inconsciamente, per farmi stare bene, per rendere il messaggio più rassicurante.
Vorrei cercare di mandarmi i messaggi da solo, essere io il mio media, cercare di filtrare il meno possibile.
Vorrei un po' di silenzio. E' anche difficile staccare l'audio: si è bombardati ogni istante di consigli, effetti speciali, illusioni.
Vorrei più delicatezza, leggerezza, cura delle persone, degli affetti.

Il vento porta via le nuvole, il sole riscalda ed illumina, l'acqua disseta e bagna.
Tutto sta su questo mondo per qualcosa.
E l'uomo? Qual'è il suo contributo alla Terra? Qual'è la sua identità?

Cilions ha detto...

Beh, un mistero te lo svelo subito.....
Domenica suono al teatrino di Montefiorino col mio quartetto...
alle 16...
se proprio non sai che fare...

SI-FA-SI ha detto...

Mai e poi mai potrebbero essere di Alleanza Nazionale..Sono luoghi comuni questi sulla presunta simpatia per il pugno di ferro, ancora piu' goduto se di mezzo c'e' qualche extracomunitario..Figurati..
Oh, certo che noi siamo proprio prevenuti e anarchici insurrezionalisti sempre e cmq:-D

SI

contevico ha detto...

"Le frasi ad effetto e la retorica hanno fatto il loro tempo, ai miei occhi"

Giusto quarrel, concordo.
E quindi sarebbe il caso che cominciassi a esprimerti diversamente.

[:NYBRAS] ha detto...

E oggi, pure la manifestazione...
"Ridateci i nostri carabinieri!"
Per la verità, sarei contento che se li tenessero loro, visto che quel tipo di carabiniere piace, a loro...
Anzi, mandiamogli anche quelli della TAV e di Bolzaneto, visto che han bisogno d'aiuto.
Mettiamoli tutti nello stesso posto, si controllano meglio.

miss quarrel ha detto...

Scusate, solo per chiudere il cerchio (assente per giusta causa dal dibattito): sono perfettamente d'accordo con quanto detto da Artemisia e scusatemi se nella mia scarsa intelligenza e preparazione sono andata fuori tema e ho parlato in modo retorico.

Lungi da me annoiare l'acculturata platea, rispetto le opinioni di tutti, anche di quelli che tendono a leggere un po' troppo "tra le righe" e in mezzo alle righe perdono il filo (ok così Contevico?).

Salut