19.5.06

Consulenti sentimentali: un invito a cambiare occupazione

Noi fanciulle -tradizionalmente- siamo solite parlare di questioni sentimentali, problemi sentimentali, dilemmi sentimentali, crisi sentimentali e tutto quanto attiene alla sfera sentimentale, appunto. Conciliaboli di dubbia utilità sia per la questuante (colei che necessita disperatamente di una consulenza) che per la terapeuta improvvisata.
La questuante, ottenuta la sua predica quotidiana (solitamente dopo la colazione e una pessima nottata), dirà che sì, la sua amica ha proprio ragione (Sì ! Hai proprio ragione! È così!), che ha centrato il punto (Brava! Hai centrato il punto!), per poi tornare giulivamente a sbagliare e scambiare lucciole per lanterne.
La terapeuta improvvisata (e non retribuita) dopo aver cercato di contenere il proprio nervosismo, esploderà al termine della consulenza e si domanderà ancora una volta quale sia l'insano piacere provato dalla consorella in quella disciplina sportiva chiamata caccia alla volpe. Disciplina che si distingue da quella inglese per un unico particolare: lo scambio di ruoli. Infatti la volpe, dopo essere stata acchiappata, diviene cacciatrice.

L'unica certezza ricavata da alcuni anni di esperienze sentimentali (e conseguenti fregature) è che ciascuno di noi si trova accanto la persona di cui ha bisogno in quel momento. La sola utile alla nostra evoluzione emotiva e spirituale.

Ecco perché noi fanciulle i veri uomini li si scansa per praticare la caccia alla volpe.
Gli Uomini, quelli con la U maiuscola, non rientrano nel nostro percorso di crescita personale. Siamo in posizione miseramente arretrata rispetto a loro.

Non è seccante avere a che fare con un ragazzo intelligente, sensibile, divertente, (perché no?) passionale, maturo abbastanza da rispettare i nostri spazi, le nostre amicizie,da telefonarci all'ora concordata, da starci vicino esattamente quando noi ne avremmo bisogno?
Maturo al punto da poter rischiare seriamente di dare e ricevere amore?
Senza pippe mentali, dubbi esistenziali, ex che gli hanno spezzato il cuore, traumi infantili come quella volta alle elementari quando giocava a Strega Comanda Colori e nessuno aveva indovinato il colore da lui scelto, il giallo ocra del Sahara?

Prendiamo A., venticinque anni.
Castano, occhi azzurri, brillante, romantico, sportivo, tanti interessi personali.

Le questuanti: Ha un brutto taglio di capelli.
E' troppo giocherellone, dunque poco serio.
E' un così caro ragazzo, ma...non voglio rovinare l'amicizia che c'è tra noi.


Prendiamo allora B., venticinque anni.
Biondo, elegante, brillante, romantico, sportivo, tanti interessi personali.

Le questuanti: Sarà sportivo, sì, ma è più sottile di un'acciuga.
Se lo abbraccio e gli rompo una costola?
Pesante, pesante!
Come si fa a regalare una rosa al quattordicesimo appuntamento?


E se prendessimo R.?
Venticinque anni, capelli chiari, longilineo, brillante, romantico, sportivo, tanti interessi personali.

Le questuanti: Mi fa paura.
Quando ride gli ride tutta la faccia.
Non ha muscoli.
Ha le mani piccole.

Noi questuanti (e mi ci metto anch'io, pur essendo uscita dalla categoria anni fa') gli Uomini li si stronca tout court. Meglio quelli più eccitanti, particolarmente quando l'eccitazione non è positiva e deriva dall'ansia di chi non nutre alcuna fiducia in sé e nella volpe scelta con mirabile perizia.

Due categorie beneficiano della cecità delle questuanti (che durerà fino ai trentacinque anni, quando gli Uomini saranno già impegnati): gli Uomini e le Self Made women, ragazze che hanno ricevuto utilissimi (e dolorosissimi) due di picche e non sono interessate al taglio di capelli dei propri corteggiatori.

E' qui che la terapeuta da prova della sua capacità di problem solving e, abbandonati i panni della consulente severa nei confronti del proprio sesso, si reinventa diventando una paraninfa di tutto rispetto.

Rivolgo quindi il mio invito a tutte le consulenti sentimentali loro malgrado: uscite dal circolo vizioso della telefonata fiume e dei suggerimenti inascoltati ed entrate nel promettente e redditizio mondo delle pubbliche relazioni e delle agenzie per single!
Per aprire agenzie in franchising, contattatemi all'indirizzo presente nella sidebar!


Nota: oggi avevo bisogno di leggerezza...di evadere e sorridere (spero) assieme a voi.
Chiedo scusa per la latitanza, avrete il piacere (o la sfortuna) di leggere i miei commenti molto presto.

29 commenti:

Dblk ha detto...

Ecco come lavora il nemico! Ps: cerca di prendere tutto con il sorriso ed il brutto momento passerà (ne so qualcosa :) ). Ciao, Dblk

Ed ha detto...

Ecco. Sorridi, sii paziente, abbi rispetto e....tira su le spalle, sentiti libera di dire cio' che pensi, senza freni. Perlomeno sarai te stessa e dimmi che è poco!

Carmen ha detto...

MmMm il ruolo di consulente non mi si è mai ben appiccicato addosso ... in compenso son sempre stata la spalla su cui piangere e che faceva "effetto spugna" e si sorbiva ore e ore e ore di blablablabla dall'amica in crisi di turno! Unici miei segnali di vitalita' in quei lunghi monologhi erano piccoli accenni di sorrisi :)))
In quanto a me preferisco far da sola tutto lamentarmi incaxxarmi innamorarmi mollare o essere mollata :))

rainbowsparks ha detto...

potrei assumerti come consulente? no,perchè io un uomo non lo trovo nemmeno al concorso di mister Mondo,ci son dei problemi..ok,mi piacciono intelligenti..ma scommettiamo che nemmeno tra i Nobel troverei quello giusto?

bragiu ha detto...

Modo spiritoso e sagace di affrontare un problema endemico.. quello delle "disgrazie d'amore" :))
E' stata una lettura spassosa...
Non vedo l'ora di leggere altre notizie.
;)

T-rtz ha detto...

Oh mio dio...
ma veramente vi fate così tante pippe mentali voi pulzelle???
Ecco perchè si tromba poco ;-)

Scherzi a parte:
Dovresti scrivere più spesso di costume e esperienze di vita che di politica.

La politica mi intristisce :-(

Fabio Artigiani ha detto...

Ancora un plauso, Undi, sei veramente divertente (ma tu leggi Stefano Benni?).
Ti racconto una cosa: l'altro giorno io e mia moglie abbiamo deciso di noleggiarci un film. Siamo entrati al nostro videonoleggio di fiducia e, dopo estenuanti trattative, siamo riusciti a scegliere qualcosa da vedere. All'uscita, ci assale in contemporanea un flash: il post di Undine! E ci siamo schiantati dalle risate perché avevamo fatto proprio uguale!
Un saluto!

Il Bevilacqua ha detto...

carissima, se sei disposta a mettere queste sacre parole in una qualche forma cartacea legalmente riconosciuta, firmata e controfirmata, impugnandola so per certo che più d'un amico mio maschio potrebbe farsi risarcire se non altro di qualche notte di sesso da qualche fanciulla.

Applaudo il tuo senso critico undine :) e la tua obiettività

Cilions ha detto...

Beh, che dirti...
so cosa provi... io ne sono il campione mondiale;)
buona crescita...

valentina ha detto...

beh, forse pensiamo che la l'amore sia costituito dall'oggetto in sé piuttosto che dalla facoltà di amare.
avereoessere

:) bellissimo post
v

derbeer ha detto...

Beh, io in campo sentimentale faccio davvero pena, sia come consulente che come "diretta interessata".
Anche perchè fino ad un paio di anni fa ero orgogliosa del fatto di essere single.
E, da quando ho in parte considerato la possibilità di non esserlo più, mi sono innamorata prima di un uomo che, fisicamente, era del tutto normale, ma tanto simpatico e divertente.
Il secondo, molto più carino, ma decisamente stronzo.
Quello veramente bello, perfetto, non l'ho praticamente guardato.
Che idiota!

lis@ ha detto...

Io ho sorriso ^_^ ! Cmq è vero, noi questuanti siam così, non c'è nulla da fare.
a presto
lis@

fetish ha detto...

29 anni, castano chiaro, occhi verdi....anche ame è stato detto una volta di buttarla sempre troppo sullo scherzo. Mah...

BloggoIntestinale ha detto...

Undine non ti avanzano due consigli? Ne avrei proprio bisogno...

luigi ha detto...

Cara presidente avevo proprio voglia di sorridere un po'...
Un abbraccio,
luigi

netsos ha detto...

lo hai usato, alla fine l'hai usato!
lo sapevo, me lo ero immaginato che ci stava bene.

questo dimostra che anche le vecchie .gif servono a qualche cosa.

ciao

miss quarrel ha detto...

Ahiahaiahi... l'ho sempre detto che l'invidia è il male peggiore (caratteristica standard delle "questuanti" più ottuse..!)

Il punto è che ci sono donne che non si rendono conto che il Principe Azzurro (quello perfetto sotto ogni punto di vista - e sottolineo "ogni"; dolce quando abbiamo bisogno di dolcezza, capace di rimetterci in riga quando ci comportiamo da isteriche patentate, sempre passionale anche quando ci presentiamo coi bigodini in testa e la maschera all'argilla verd in faccia, calzini al polpaccio e vestaglina azzurro sbiadito (che quella carina mica la possiamo usare per tutti i giorni, eh...)- non può esistere, semplicemente perchè c'è sempre una combinazione di qualità/caratteristiche che ci piacerebbe di più di quella del povero Principe che, anche se fosse munito di "pedigree" da vero Principe, ci starebbe sulle palle perchè, magari, "trooooppo azzurro!!!" ..)

Il fatto è che noi donne non abbiamo un'immagine corretta di noi stesse; tendiamo a distorcerla in meglio, aiutate dalle questuanti, e siamo sempre pronte a metterci sedute dalla parte di quelle che si meritano altro rispetto a quanto c'è di disponibile. Nella fattispecie, le "questuanti" corroborano questa dinamica trasferendo sull'amica "da aiutare" nella scelta, le proprie insoddisfazioni/frustrazioni...

Insomma, io lo dico sempre: poveri Uomini....e detti questo, cara Undine: USCIAMO da questa logica perversa! Eccomi pronta ad aprire il primo franchising!!! ;-PP

Undine ha detto...

@Dblk: grazie! Era una giornata NO. Sono disposta a rivelarti qualche informazione sulle tattiche del nemico...se ciò può esser d'aiuto a scansare una questuante come quelle di cui sopra.

@Ed: quanti baci rock posso mandarti? presto riceverai notizie...

@Carmen: davvero? sai che non t'invidio affatto? La posizione dell'amica spugna è persino peggiore di quella dell'amica-consulente! Solidarietà... per qualcosa in franchising, pensaci! ;-) Mi comporto anch'io come te e, come saprai già, ci si trova molto meglio.

@Rainbowsparks: ehehe! Ci penserò su, terrò in considerazione la tua proposta. Per te gratis, naturalmente! ;-)

@Bragiu: ti ringrazio! Sono contenta che questo post ti sia piaciuto e posso assicurarti fin d'ora che riceverai presto altre notizie!

@T-rtz: sì, NOI come genere sicuramente sì, purtroppo. E molte si fanno scappare i tesori nascosti grazie a un modo distorto di valutare chicchessia. Grazie per il complimento, la politica t'intristisce? Sei fortunato, a me fa venire regolari attacchi di rabbia! Last but not least: grazie per il tuo consiglio, in me si agita una sanguinaria osservatrice di fatti di costume... vedrò di lasciarla libera, ne ha bisogno.

@Fabio: ma grazie!!! :-) Non posso dirmi appassionata di Benni, ho soltanto letto qualcosa. Sono contenta che tu e tua moglie abbiate risolto la questione film al videonoleggio e contenta che vi siate ricordati del mio post all'uscita! Che film avete scelto? I miei ossequi alla signora!

@Il Bevilacqua: sono a disposizione, veramente e sai perché? Perché sono per la meritocrazia nei rapporti sentimentali e non condivido i criteri con cui alcuni Uomini vengono solitamente scartati. Grazie del complimento! ;-)

@Francesco: bando al pessimismo, ricorda che presto apriremo un'agenzia per single e potrai usufruire del nostro aiuto gratuitamente! Scherzi a parte, ti auguro di trovare una Self Made Women, una che abbia imparato qualcosa dalle proprie cicatrici...ce ne sono, ma è difficile distinguerle. un bacio

@Derbeer: presto scriverò qualcosa riguardo ai Terosi Nascosti. Secondo me sono davvero fasi, sai? Tutti noi troviamo esattamente ciò di cui abbiamo bisogno in un dato momento. L'importante è riuscire a trarne profitto... o provarci, spero!

@Fetish: se ciò fa parte di te continua a buttarla sullo scherzo e non importi modifiche. Spaventerai soltanto le ochette-questuanti e, credimi, non è una gran perdita.

@Bloggo: eheeh! Sempre a disposizione! ;-)

@Luigi: sono contenta di averti strappato anche solo un sorriso e spero che questa settimana andrà meglio! Buona giornata!

@Netsos: infatti ci stava bene, grazie ancora per il pensiero. Hai avuto una bella idea!

@Miss Quarrel: perfetto! Partiamo in due che poi c'ingrandiremo. Per questuanti intendo quelle che credono di meritare sempre di più, sempre di meglio, ma per il resto sono completamente d'accordo. Ci sono UOMINI capaci d'instaurare un rapporto serio e alla pari che vengono messi da parte perché altri ostentano qualità che non possiedono. Ed è un gran peccato, s'intende. Viva gli uomini imperfetti, sempre!

miss quarrel ha detto...

Undine..ogni donna è al contempo "vittima" e "carnefice"... :)

Carmen ha detto...

Si si vero ...perchè se ti fai coinvolgere da tutte le storie che ti raccontano finisci con, o mandare in pappa definitivamente il tuo cervello oppure diventi depressa quanto se non di piu' di loro ... meglio pensare ad altro tipo ... come chiamare la nostra futura societa'in franchising
:)

velenero ha detto...

Leggo questo tuo post solo ora... mi era sfuggito, sorry...!

è bello vedere che abbiamo affrontato più o meno lo stesso argomento, ma da due punti di vista compleatamente diversi... :)

Il Bevilacqua ha detto...

che disponibilità! Allora se qualche mio amico solo soletto dovesse avere bisogno di una "lettera di presentazione" di un'autorevole esponente del gentil sesso, per offrire valide credenziali ad una qualche fanciulla diffidente, lo manderò senz'altro da te presidente! So che non c'è nulla di più convincente del parere da donna a donna..

ciao ciao ;)

camelot destra ideale ha detto...

Ti dirò: credo che voi donne stiate diventando terribilmente più squallide e banali di noi uomini (ne faccio una questione non semplicemente generazionale, ma una questione di società)....mi sconcerta il "meccanismo delle pagelle" nel quale mostrate (a tutto vostro danno in fin dei conti) quanto la pur minima parità dei sessi vi serva non tanto ad essere voi stesse, ma soltanto per essere una bruttissima copia di noi maschietti...quanto poi agli "incontri", e al fatto di non essere "mai soddisfatte", che mi sembra essere uno dei punti da te toccati, il problema è forse che viviamo in una società di eccessivo benessere...siamo tutti insoddisfatti pur avendo tutto o quasi tutto...e di sicuro più di quanto avessero i nostri genitori o i nostri nonni.....ma c'hanno venduto la storiella della felicità...e del fatto che occorra raggiungerla.....e da allora si campa peggio...perchè la felicità, forse, non è mai esistita..."tutta la vita è un pendolo tra la noia e il dolore"....faccio finta di non aver visto il post sull'antisionismo, chè altrimenti devo cambiare registro e non mi sembra il caso :-)
in fondo ero venuto per ringraziarti della mail, e quindi con le migliori intenzioni:-)....
P.S.: si può dire: "Complimenti, sei molto carina?"...oppure è giudicato come un commento da tipico maschio qualunquista di destra? :-)
ciao

SI-FA-SI ha detto...

Sei sempre la migliore.
Mi viene in mente una canzone di Cesare Cremonini (se non erro), che diceva: "gli uomini e le donne sono uguali", il che non è vero, almeno che non si tratti di donne e uomini con un poco di "cicatrici", secondo me quelle ci avvicinano, ci rendono più simili.
Io credo che bisognerebbe imparare (anche dagli sbagli), a viver bene con noi stessi, e a non aver paura di stare da soli, appianare le nostre controversie interne, ad essere un poco più aperti e pazienti e tanto tanto tranquilli.
Dopo di che, saremo pronti per nuovi e veri rapporti o a funzionare meglio come questuanti e/o consiglieri del prossimo.

FA

Fabio Artigiani ha detto...

"Gioco di donna", con le bravvissime Charlize Theron e Penelope Cruz. Interessante la trama a sfondo storico ed il personaggio principale. Peccato che, a mio avviso, sia stato realizzato male: troppo patinato e inquadrature un po' scontate.
Ciao!

Undine ha detto...

@Miss Quarrel: certamente. Ciascuno di noi è vittima e carnefice. Io non difendo il sesso maschile o quello femminile, mi dispiace semplicemente vedere cosa accade a tanti ragazzi che stimo e vengono messi da parte perché altre ragazze come me hanno il paraocchi.


@Carmen. secondo me dovremmo prenderla come una telenovela, una soap opera che abbiamo il privilegio di guardare soltanto noi, mantenendo il distacco. Il vantaggio di quest'intensa attività è aver smesso di confidarmi riguardo alla mia vita sentimentale, qualche accenno, ma nessuna telefonata fiume o consulto improvvisato. Meglio così.

@Velenero: grazie. Sì, vedo che siamo entrambi sensibili alla questione. Si potrebbe fare qualcosa insieme, mi piace come affronti questi argomenti. Una sorta di confronto Ferrara- Armeni, dalla parte degli uomini e delle donne. Che ne dici?

@Il Bevilacqua: de nada! Se posso rendermi utile, volentieri! Mi piacerebbe che la maggior parte di noi fanciulle individuasse il merito senza difficoltà e la smettesse di concentrarsi su omuncoli lagnosi e furbetti. Speriamo bene!

@Camelot: sinceramente non credo si tratti di emulazione, da parte delle ragazze. Se c'è non è cosciente, ma penso che un simile atteggiamento dipenda appunto dalla società in cui viviamo e dai valori letteralmente ribaltati. Noi tutti rischiamo continuamente di fissarci su NON VALORI, di scegliere e agire come automi, in base a modelli che non abbiamo scelto, ma che abbiamo finito per sentire nostri. C'è chi lo fa apertamente e senza accorgersene, scegliendo, quasi sempre, male. Ottima la citazione, è uno dei miei punti di riferimento. E ottimo e graditissimo il complimento, in perfetto stile bipartisan! ;-) Grazie!

@FA: sinceramente ti ringrazio. Hai detto bene, ciascuno di noi deve saper stare da solo e trarre profitto dalle proprie esperienze, per poi eventualmente dare sé stesso a chi ha delle cicatrici come noi. Sono quelle ad avvicinarci, sono d'accordo. Come consigliera, però, sono e resto una frana...

@Fabio: non l'ho mai visto, ma sono contenta che abbiate trovato un ragionevole compromesso! Charlize Theron è davvero brava, stimo meno la Cruz, però terrò presente il film. ;-)

miss quarrel ha detto...

Sul tema, condivido pienamente il pensiero di FA...in fondo, è una questione di maturazione personale: solo quando cadi dall'albero e fai il botto, puoi vedere quanti frutti maturi, un po' ammaccati come te ma anche più saporiti, ti circondano sul prato...

Per il resto....'nnaggia, mi sto sforzando ma non mi viene in mente nessun nome per il franchising....:)

brunius ha detto...

A volte delle amiche si lamentano del fatto che nessuno le vuole.
Io le guardo stile "sensibili-alle-foglie" e poi dico : "Io sono un coccodrillo : quel che vedi di me è solo il poco che emerge a filo d'acqua..."
Scappano subito a gambe levate.
Ma non si permetteranno mai più di dire che nessuno le vuole...

Italo

camelot destra ideale ha detto...

Il complimento, non volendo affatto essere una captatio benevolentiae, non era affatto in stile bypartisan :-)